OFFICINE CREATIVE ANCORA A MANI VUOTE

Continua il trend negativo dell’Officine Creative Porto San Giorgio che incassa la terza sconfitta consecutiva in casa della Stella Azzurra Roma per 78-71 e vede diminuire drasticamente le speranze di classificarsi tra le prime quattro al termine della stagione regolare.

Anche la sfortuna ha cominciato a colpire duro sulla squadra marchigiana a partire dalla rocambolesca sconfitta patita nel derby di Fabriano dopo due supplementari per proseguire con gli infortuni di Andreani e Temperini, il primo assente con Fossombrone e in condizioni precarie oggi e il secondo fresco di una microfrattura al dito che lo terrà lontano dai campi per un po’.

Nulla da dire sulla vittoria dei romani, più aggressivi e determinati dei bianconeri, e preoccupazione crescente in casa Supernova anche in vista della prossima, quasi proibitiva, trasferta a Scauri.

 La cronaca dell’incontro parla di un primo quarto equilibrato, 14-16 il parziale, e di un secondo decisivo ai fini del risultato finale  che vedeva salire  in cattedra De Fabritiis, il quale segnava quattro triple consecutive e dava ai padroni di casa un vantaggio in doppia cifra all’intervallo. Il resto era una vana rincorsa degli ospiti che ogni volta che riuscivano ad avvicinarsi  venivano prontamente ricacciati indietro anche a causa della grande differenza di rimbalzi offensivi catturati, 17 a 4 a favore dei romani, che producevano molte opportunità di secondi tiri;  solo a meno di due minuti dal termine si concretizzava la reale possibilità di rientrare ma la tripla di Morresi che avrebbe riportato ad un solo possesso i marchigiani si spegneva sul ferro.

Ecco come spiega il momento no Coach Domizioli :

“ Mi aspettavo una partita così, loro hanno oggettivamente giocato meglio e noi in questo periodo siamo in difficoltà per le rotazioni accorciate dagli infortuni e per gli allenamenti a ranghi ridotti; il problema più grosso su cui stiamo cercando di lavorare durante la settimana è la difesa, in particolare sugli uno contro uno, che è sicuramente molto meno efficace rispetto a qualche partita fa.

Può darsi anche che l’aver raggiunto con molto anticipo l’obiettivo principale e avere perso a Fabriano il treno per le primissime posizioni abbia causato una inconscia rilassatezza mentale, la nota positiva è che c’è stata comunque una grande reazione alle difficoltà e che fisicamente abbiamo retto senza problemi”

Massimo Volpi addetto stampa Officine Creative Porto San Giorgio

 

 

  STELLA AZZURRA: Ricci 10, Colonnelli 16, De Fabritiis 14, Barucca 11, D'Ascanio 12, Delle Cave 4, De Martino, Buscaglione, Ondo Mengue 5, Ferraiuolo 6. All. D'Arcangeli

OFFICINE CR. PSG: Contigiani 13, Berdini 23, Nobile 15, Andreani 6, Morresi 5, Valentini 2, Cioppettini, Antinori, Vallesi, Torresi 7. All. Domizioli

Parziali: 14-16, 45-35, 66-56